STREET PARADE #SEDERILIBERI

Da qualche giorno molti gesti quotidiani sono diventati sanzionabili in città e tra le mura universitarie, vale a dire: sedersi sui gradini per mangiare un panino o sdraiarsi su una panchina, e tante altre semplici azioni che potete trovare descritte nelle fantastiche ordinanze della giunta a marchio Lega.

È un vero e proprio ossimoro quello che troviamo scritto nelle ordinanze dove ai termini “suolo pubblico” sono affiancati i più disparati divieti relativi a qualsivoglia azione normalmente svolta in questi luoghi[1]. La schizofrenia deve essere risolta: o questi spazi costituiscono un bene pubblico e quindi è possibile usufruirne al meglio, oppure il comune di Pisa e la sua università sono diventate proprietà proprietà private; in quest’ultimo caso aspettiamo solo il momento in cui si dovrà pagare anche il parcheggio per la bici.

Continua a leggere

L’Assemblea è diffidata. Viva l’Assemblea!

OGGI 05/10, ASSEMBLEA PUBBLICA ORE 17 A PALAZZO RICCI

Diffida all'assemblea dei diffidati

Diffida all’assemblea dei diffidati. Il nostro rettore ha uno strano senso dell’umorismo.

Mancarella ha deciso che deve essere diffidata anche l’assemblea che contesta le sue stupide diffide. Vista l’intensa attività gli consigliamo di mandare tutte le prossime diffide all’indirizzo ufficiale degli studenti da diffidare, creato appositamente per le utilissime mail del caro rettore™: diffideunipi@spam4.me

Inoltre, vorremmo precisare che il liberalissimo rettore amico degli studenti etc. etc. vuole impedire alle studentesse e agli studenti di incontrarsi in un atrio di un polo in orario di apertura! Forse il rettore pensa che l’università sia casa sua, in un mondo in cui vanno tanto di moda i discorsi su ciò che è “casa nostra”, “casa loro”, frontiere e identitarismi spicci, può essere comprensibile. Beh Mancarella, o Marachella [1], gli spazi universitari non sono casa tua, ma sono di chi li attraversa, li anima, li vive, in primo luogo le studentesse e gli studenti che con i soldi delle loro tasse contribuiscono a fare godere i bilanci d’ateneo[2].

DUNQUE L’APPUNTAMENTO PER TUTTE E TUTTI È OGGI ALLE 17 A PALAZZO RICCI!

Ovviamente l’assemblea si terrà in grande stile e con grande gioia, alla faccia di chi ha la stupida abitudine di sprecare i soldi del contribuente per attivare uffici legali, stampare carta, protocollare fascicoli, e infine mobilitare con i suoi capricci prefetture, questure, preture, imbiancature, censure, avvocature, seccature…

Note

[1] Non abbiamo ancora capito come preferisci essere chiamato, se solo facessi una comunicazione ufficiale su questo, elimineresti ogni dubbio.

[2] Il gettito dei contributi all’università concorre direttamente alla determinazione del turn-over, dunque di conseguenza agli investimenti sui dipartimenti “prestigiosi” e alle classifiche su cui ogni tanto vengono spese ore e ore di masturbazione da parte di chi dovrebbe avere a cuore il bene della scienza.