Spazi sotto attacco

Il casottino resiste

Il casottino resta senza corrente, le attività sono ferme e rischiano di morire nell’indifferenza e nel silenzio del rettore che ha scelto di schierarsi con politiche di soffocamento e chiusura.
Le attività extra-universitarie arricchiscono l’ateneo e se scompaiono sono una perdita per tutti e tutte.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facci vedere che sei uman@! Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.