Le mille e una diffida

È estate, fa caldo, abbiamo gli esami e il periodo storico-politico è sicuramente suggestivo.
Alle suggestioni non è riuscito a sfuggire, magnificamente come gli si confà, il nostro caro munifico rettore. Agitando il suo nuovo ventaglio composto da minacciose diffide, improvvisamente ha iniziato a combattere contro i fantasmi. L’eroico rettore non solo decide che tutt* noi non esistiamo, ma come si addice al migliore dei donchisciotte inizia a diffidarci tutti: è successo a eigenLab a causa di un aperitivo nel giardino del Fibonacci, a Sinistra Per a causa di un innocuo cineforum e a eXploit per aver osato aspirare al giardino di fronte. Neanche l’Aula R è stata risparmiata dalla furia del nostro eroe.

Un comunissimo esemplare di Mancarella diffidente. Attenzione, morde!

 
Ma come i mulini anche noi non ci arrendiamo!
Ci vediamo giovedi 12 ore 11:30 al rettorato, durante l’ultima seduta del Senato Accademico: conferiremo al nostro Don Manchisciotte onori e gloria di fronte a cotanto potere.
Leggeremo diffide, editti, infesteremo ponti, attraverseremo muri e agiteremo catene per farci sentire.
Non lasceremo che l’università venga affossata dalle scartoffie burocratiche, da norme soffocanti e atti schizofrenici protocollati in questura.
 
Non lasceremo i nostri spazi.
Non abbandoneremo le nostre libertà di agire e costruire.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facci vedere che sei uman@! Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.