Autoformazione

L’autoformazione è la riappropriazione del sapere e delle conoscenze necessarie ad accrescere il bagaglio culturale dell’individuo e a permettergli di prendere coscienza dei meccanismi di produzione e del funzionamento degli strumenti che lo circondano.

Autoformazione vuol dire in primo luogo avviare percorsi di crescita collettiva che vanno oltre la didattica tradizionale dell’università di oggi, sperimentando nuovi modi di fare didattica, rendendola più orizzontale. Crediamo che la società, tramite l’università , tenda a preferire l’apprendimento nozionistico, che si ferma soltanto alla superficie degli argomenti e che ha come unico scopo il raggiungimento dei crediti universitari, piuttosto che una vera presa di coscienza da parte dello studente della reale sostanza di essi. I piani di studio, a volte pensati non tanto per gli studenti ma in base ad interessi puramente accademici, sono spesso incompleti e poco stimolanti. Gli studenti devono avere, invece, la possibilità di approfondire e di conoscere quello che la società impone come assodato, scambiandosi il sapere attraverso la libera diffusione di dispense, libri e quant’altro. L’autoformazione porta dunque ad una maggiore indipendenza dal pensiero consumistico e schiavo dalle idee dominanti della società capitalistica e all’acquisizione di un maggiore spirito critico.

L’autoformazione si accompagna necessariamente alla riappropriazione dei meccanismi di produzione, cioè all’autocostruzione del necessario per sostentarsi liberandosi dal ruolo di mero consumatore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 − due =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>